Vivacemente insieme

Vivacemente insieme

lunedì 19 gennaio 2015

L'incredibile storia dell'oca "Becco di rame"

Alberto Briganti è il nome del veterinario di Spoleto che ha applicato a un’oca una protesi in rame per ricostruirle il becco, grazie ad un intervento unico al mondo.
Una volpe aveva mutilato l’oca portandole via due terzi della parte superiore del becco, con un morso. Da questo incidente, grazie all’amore dei proprietari e alla nuova protesi, è nato un personaggio, Becco di rame, che  è divenuto non solo il protagonista di una splendida favola, ma anche il simbolo della solidarietà e dell’accettazione della diversità. Becco di rame è un animale protesico, forte e coraggioso, e per questo è stato proposto come mascotte delle Paraolimpiadi di Rio del 2016.

La sua storia incarna il concetto di benessere animale. Con l’intervento, che gli ridona la possibilità di nutrirsi, l’oca non solo si salva ma rafforza il proprio carattere. 
La favola di Becco di rame è una storia vera, avvincente e soprattutto ricca di valori: 
il rispetto della vita; l’amicizia; la condivisione; la solidarietà; il legame animale-uomo; la pet therapy... e tanti altri ancora. 
Questa favola insegna a tutti, adulti e bambini, quanto sia determinante impegnarsi nella vita per superare le avversità, ma restano imprescindibili la solidarietà e l’accettazione della diversità per sostenere chi si trova in difficoltà. 
Gli utili derivanti dalla vendita del libro con la favola BECCO DI RAME sono destinati alla "Fondazione Becco di Rame", creata dal dott. Briganti per sostenere: 
– il centro di recupero animali selvatici, di cui la Clinica Veterinaria Briganti si occupa da anni
– le associazioni sportive per bambini protesici 
– neolaureati in Medicina Veterinaria con progetti di formazione e borse di studio.

Per maggiori informazioni consultate il sito:
www.beccodirame.com
oppure scrivete a:
beccodirame@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento