Vivacemente insieme

Vivacemente insieme

domenica 19 aprile 2015

Le parole per il disappunto

Abbiamo già parlato delle "parolacce" che non vogliono essere offensive ma che qualche volta scappano per allentare la tensione; in certi casi possono rappresentare anche una valvola per scaricare il dolore di un momento.
È importante spiegare ai bambini che qualche "parola fuori dagli schemi" può essere consentita, ma non deve ferire nessuno. L'unico scopo è quello di stemperare l'emozione di rabbia o di disappunto, e di recuperare le energie esprimendo in maniera non volgare la nostra contrarietà o il nostro stupore.

Potremmo anche definirle parole per il disappunto e per la sorpresa.
Ecco la rappresentazione grafica di Vince Ricotta che ci illustra diverse situazioni di disappunto nelle prime tre vignette, e di sorpresa nell'ultima vignetta.

Vignette di Vince Ricotta

Nessun commento:

Posta un commento