Vivacemente insieme

Vivacemente insieme

sabato 15 agosto 2015

La storia di Bastian contrario

Oriam

Quando gli chiedevano come si chiamava, rispondeva: – Ho un nome bellissimo, Oiram.
Ma non gli piaceva soltanto essere chiamato con quello strano nome. A pranzo, gli piaceva mangiare prima la frutta, poi il secondo e il contorno, e terminare con la minestra. I libri li leggeva cominciando dall’ultima pagina per finire alla prima: li gustava solo leggendoli così. Inoltre amava assai passeggiare, ma solo camminando all’indietro, come i gamberi. 
Insomma, gli piacevano, e faceva, tutte le cose a rovescio.

Un giorno conobbe una ragazza che gli fu subito simpatica.
– Come ti chiami? – le chiese.
– Ada – rispose lei.
– Non mi pare un bel nome. Io, invece, ho un nome bellissimo, Oiram. Veramente sarebbe Mario, ma io lo preferisco pronunciato alla rovescia, perché molto più bello e originale. Ti dispiace se chiamo anche te alla rovescia?
– No.
– Allora ti chiamerò Ada. Questo sì, è un bel nome.

Marcello Argilli, Che idea!, Giunti

Nessun commento:

Posta un commento