giovedì 31 dicembre 2015

Vivacemente augura un sereno 2016

Tanti auguri ai nostri vivaci lettori: 
insegnanti, bambini e genitori

Filastrocca della neve

Filastrocca della neve
brilla tutta lieve lieve.

Brilla il monte coperto di bianco
brilla la barba del vecchio stanco.

Brilla il mondo tutto ghiacciato
brilla il cielo blu stellato.

Brilla il cuore di chi vuol bene
perché l'amore allevia le pene.

© Vivacemente

L'odore dell'inverno - poesia di Anton Cechov

Il tempo dapprincipio fu bello,
calmo. Schiamazzavano i
tordi, e nelle paludi qualcosa di vivo
faceva un brusio, come se
soffiasse in una bottiglia vuota.
Passò a volo una beccaccia e
nell'aria con allegri rimbombi.
Ma quando nel bosco si fece
buio e soffiò da oriente un vento
freddo e penetrante, tutto tacque.
Sulle pozzanghere si allungarono
degli aghetti di ghiaccio.
Il bosco divenne squallido, solitario.
Si sentì l'odore dell'inverno.

Anton Cechov

lunedì 21 dicembre 2015

Vivacemente, il giornalino del cuore

Addobbi di Natale in casa Cioffi

Ecco una scheda da stampare per giocare a scoprire i particolari differenti.
Riportiamo anche le soluzioni:
• Fiocco rosso a sinistra.
• Scollatura tuta di Nico.
• Cappellino rosso orsetto.
• Capigliatura di Rita.
• Filo pallina blu in basso.


Filastrocca sulla salute

Per vivere in salute
son perfette le spremute.
La frutta è un toccasana
dal limone alla banana.
La verdura è come l'oro
dagli spinaci al pomodoro.
Il pesce è genuino
dallo sgombro al branzino.
Con i dolci metti un freno
non raggiungere il troppo pieno.
E quando hai mangiato troppo
fai una camminata al galoppo.

© Vivacemente

venerdì 18 dicembre 2015

La storia del panettone

Illustrazione di Maria Mantovani
La leggenda ci narra che il panettone fu preparato per la prima volta da un certo Ugo, che era il falconiere di Ludovico il Moro.
Ugo si era perdutamente innamorato di Adalgisa, la figlia di Toni, un fornaio di Milano. Quando il garzone del fornaio si ammalò, Ugo si fece assumere nella bottega come nuovo garzone per vedere Adalgisa e per cercare di aiutarla nel salvare le sorti del negozio i cui affari, purtroppo, continuavano a peggiorare inesorabilmente.

lunedì 14 dicembre 2015

Stella di Natale da colorare

Una stella di Natale per rallegrare le feste

La stella di Natale ha origini messicane. Soltanto recentemente è stata importata in Europa.
Si narra che fu scoperta, nel 1500 circa, dagli spagnoli che giunsero nella capitale aztzeca Tenochtitlán. Gli spagnoli la notarono ma solo alcuni secoli dopo, nel 1825 Joel Robert Poinsett, l’ambasciatore degli Stati Uniti in Messico, ne portò alcuni esemplari presso la sua abitazione, in America, per iniziare a coltivarli.

I suoi grandi fiori stellati, estremamente decorativi, hanno reso questa pianta il simbolo delle festività natalizie, in particolare perché la tonalità del rosso dei fiori diventa molto intensa in tale periodo.
Poiché è una pianta tropicale, le sue esigenze sono decisamente differenti da ciò che può offrire il nostro clima, soprattutto durante i rigidi mesi invernali.
Oltre a prediligere ambienti caldi, la stella di Natale non tollera gli sbalzi di temperatura e gli eccessi idrici; per questo motivo l’annaffiatura deve essere regolare ed effettuata con poca acqua, preferibilmente a temperatura ambiente, da utilizzare solo quando il terreno si presenta particolarmente asciutto.
Per quanto riguarda la fioritura, essa avviene solo quando le giornate si accorciano, quindi, indicativamente, i primi fiori saranno completamente sbocciati tra metà dicembre, fino a marzo.
Per tutti coloro che vorrebbero vederla fiorita durante il periodo di Natale, è utile ricordare che a partire dalla fine del mese di settembre è consigliabile sistemare la pianta in luoghi poco illuminati, mentre, durante la primavera/estate, è meglio posizionarla in terrazza o balcone.

venerdì 11 dicembre 2015

Lavoretti con i bottoni, per bambini

Idee per regali di Natale a costo zero. 
Ecco un'idea per realizzare un cofanetto portaoggetti, colorato, ottimo come idea regalo.
Procuratevi una scatola in cartone. Può essere adatta anche una scatola di scarpe, meglio se non troppo grande. Va bene anche una scatola che conteneva biscotti o cioccolatini, oppure qualche altro oggetto che non ha più bisogno della confezione.
In casa tutti abbiamo dei bottoni in qualche cassetto. Molti capi hanno bottoni di ricambio che poi non vengono utilizzati, altri bottoni si smarriscono. Se buttate via un vecchio capo logoro e lo usate per farne stracci, prima abbiate cura di staccare i bottoni.
Con l'uso di una colla (tipo vinavil) sistemateli sulla scatola in maniera creativa componendo, fiori, alberi o farfalle...
Un regalo realizzato a mano e con il cuore è sempre molto gradito!

giovedì 10 dicembre 2015

Decorazione natalizia, Babbo Natale

Decorazione natalizia da ritagliare e appendere per ravvivare la casa durante le feste.
Illustrazione di Pucci Violi

Babbo Natale o Gatto Natale?

Cari bambini vi presento Gatto Natale.
È un gatto gentile che ama i bambini
e li vuole coccolare con tanti regalini.

Ritagliate la sua immagine lungo i bordi e otterrete un'originale decorazione natalizia da appendere.
Illustrazione di Pucci Violi

mercoledì 9 dicembre 2015

Filastrocca delle neve

Soffice, candida e luminosa
è calata la neve silenziosa.
Per tutta la notte è scesa lenta
in una pace senza tormenta.
Al mattino è stata una bella sorpresa
tanti bambini l’avevano attesa!

Ora i fiocchi bianchi e leggeri
sembrano baffi su volti seri.
Baffuto il sole, baffuti i pini
se la ridono allegri i bambini.

© Vivacemente

Illustrazione di Chiara Gobbo

giovedì 3 dicembre 2015

Decorazioni con lana riciclata

Ecco l'albero di Natale realizzato dai bambini della classe terza della scuola Sclopis, insieme all'insegnante Margherita.
Le decorazioni, composte da palline, stelle e angeli sono realizzate con lana riciclata!

Father Christmas

Questa attività è a cura dell'illustratrice Silvana Cianciolo. Visita il suo sito www.pescepollo.it e troverai altre fantastiche attività manuali fatte con materiali di recupero.

Illustrazione di Silvana Cianciolo