Vivacemente insieme

Vivacemente insieme

martedì 11 luglio 2017

L'aquila dalle ali mozze e la volpe

Un'aquila fu catturata da un uomo
che le mozzò le ali e la mise tra il pollame di casa.
L'aquila stava a capo chino e non mangiava per il dolore:
sembrava un re in catene.
Poi la comperò un altro, che le strappò le penne mozzate
e con uno speciale unguento le fece ricrescere.
Allora l'aquila prese il volo, catturò una lepre
e la donò all'uomo che la guarì.
Ma la volpe che la vide ammonì:
– I regali devi farli anche al padrone di prima:
questo è già buono per natura;
l'altro invece è meglio che tu lo rabbonisca,
perché se ti dovesse catturare di nuovo
non ti mozzi le ali. 
Esopo

La morale della favola è che
va bene ricambiare i benefattori,
ma bisogna anche rabbonire i malvagi 
per scongiurare futuri pericoli.

Nessun commento:

Posta un commento