venerdì 30 marzo 2018

Rebus di Pasqua per bambini

Attività in inglese per Pasqua

Lavoretto per Pasqua con le uova di cera

Ecco un simpatico e originale lavoretto da realizzare come decorazione di Pasqua.
Questa proposta è a cura di Lucrezia Giarratana.
È necessaria la presenza di un adulto.


Giochi e divertimenti all'aria aperta

Per una giornata all’aperto il gioco più bello è proprio quello di osservare e capire quello che ci circonda senza tante regole e imposizioni. Si può lasciare libero il bambino di provare esperienze con tutti i suoi sensi, finalmente può toccare e accarezzare l’erba morbida, odorare il muschio o il legno umido, guardare il lavoro delle formiche intorno al loro formicaio, sentire il canto degli uccellini che si rispondono. 
Tutto ciò che incontra e prova non può che essere di stimolo alla sua immaginazione, grandi avventure vengono vissute semplicemente ascoltando un albero che si muove al vento o osservando un insetto che si appoggia su un fiore.
Qualche semplice gioco può aiutare, tuttavia, il coinvolgimento anche dei più piccoli, divertire e permettere di sperimentare meglio quanto visto.

Sotto i ponti
Tutti i bambini sono in piedi disposti in cerchio con le gambe divaricate, si passano una palla facendola scivolare sul terreno senza farla uscire dal cerchio. Quando il pallone esce attraverso le gambe di un bambino (rotolando via sotto il ponte) questo viene eliminato fino al prossimo giro in cui tutti riprendono il gioco.

Indovina che cos’è
Dopo aver raccolto ciò che si è trovato di particolare lungo un percorso in mezzo all'aria aperta (piccole pigne, sassolini, foglie secche, rametti...) si vuota una borsa e si mettono tutti questi oggetti dentro insieme a due o tre oggetti di uso domestico (matita, chiave, tappo di bottiglia…) e infilando la mano nel sacchetto si deve indovinare cosa si è pescato, soltanto toccando, prima di guardare.


Giochi per intrattenere i bambini in viaggio in automobile

Gioco TATTILE
Può essere utile alla partenza di un viaggio dotarsi di una pallina antistress in materiale atossico.
Inoltre, in poco tempo, usando materiali di recupero e una buona dose di fantasia è possibile realizzare una copertina patchwork fatta unendo avanzi di stoffe di varie consistenze (asciugamano ruvido, lana morbida, cotone, lino…).
In questo caso al gioco verbale si unisce il gioco tattile e funziona così: il bambino tocca un riquadro di stoffa di una determinata consistenza e nomina gli elementi, che vede lungo il percorso, che ricordano quella consistenza.
Soffice come una nuvola, Morbido come il prato, Ruvido come l’asfalto, Bitorzoluto come l’acciottolato…

Gioco della Tradizione Popolare
È arrivato un BASTIMENTO carico di… Questo è un modo per familiarizzare con le lettere dell’alfabeto e per ampliare il lessico.
Bastimento carico di Frutta con la M Mela , Melagrana, Mango, Mora, Mandarla, Mirtillo
Bastimento carico di animali con la R Rana, Rospo, Ramarro, Renna...

Gioco dei COLORI
Verde come gli alberi, i prati, le foglie, il semaforo quando ci dice di passare.
Giallo come il sole, le stelle, le foglie in autunno, il semaforo quando ci avvisa che non abbiamo più tempo per passare.
Rosso come i tetti, i fiori, il fogliame.

Gioco delle FORME
Tondo come il sole, la ruota, la piazza, il tronco dell’albero...
Quadrato come la finestra...
Rettangolare come il portone...

Gioco dei NUMERI
Si contano tutte le biciclette che passano, tutte le auto rosse, i tram verdi, etc.

mercoledì 28 marzo 2018

Le illustrazioni emotive

Illustrazioni di Pucci Violi

Illustrazioni parlanti - comprendere gli stati emotivi

Conoscete la differenza tra disegno e illustrazione?
Il disegno è la riproduzione di qualcosa in maniera decontestualizzata.
Invece, l'illustrazione racchiude il fattore narrativo.
Un'illustrazione è in grado di narrare una storia.
Vi proporrò alcune schede didattiche con illustrazioni particolari che rappresentano scene inconsuete che dovrebbero scatenare la fantasia del bambino, affinché possa inventare nuove storie e cercare motivazioni.

L'insegnante può offrire al bambino un primo spunto. 
Oppure può porre domande finalizzate all'osservazione delle espressioni dei protagonisti e alla riflessione in merito ai loro stati d'animo e ai perché...

Illustrazione di Pucci Violi

martedì 27 marzo 2018

Le vignette umoristiche di Vince Ricotta


Filastrocca sulla primavera

Illustrazione di Chiara Gobbo

Come giocavano i bambini di un tempo a Pasqua

Italiano L2 - educazione stradale

Illustrazione di Pucci Violi

Gli ambienti e le parole - italiano L2

Illustrazione di Pucci Violi

Acquisizione del lessico per bambini della scuola primaria

Illustrazione di Pucci Violi

mercoledì 21 marzo 2018

Filastrocca sulla primavera piovosa

Sotto la pioggia passeggio pian piano

Giorno bagnato;
giorno fortunato!

La pioggia lava la mia casetta;
che importa se non cammino in fretta?

I lombrichi sembrano impazziti;
i fiori appaiono avvizziti.

Le foglie son pulite e luccicanti;
le coccinelle rosse fiammeggianti.

Giorno piovoso, giorno di festa;
tentennano le antenne sulla mia testa.

Il prato è zuppo, tutto bagnato;
aspetta il sole per essere asciugato.

© Vivacemente

Comprensione del testo:
Qual è l'animale che narra la filastrocca?

mercoledì 7 marzo 2018

Le emozioni che si fissano nella memoria

"Quando l'emozione riveste la memoria abbiamo, finalmente, un ricordo. Ricordare vuol dire riportare al cuore, alla casa simbolica dei sentimenti, delle emozioni e della vita, ed è differente dal rammentare, il riportare alle mente".

stralcio tratto dal libro Il Disegno Narrativo Condiviso di Gianluigi Passaro,
pubblicato da Armando Editore.

Per parlare ai bambini di ricordi ed emozioni vi propongo la seguente scheda.
Illustrazione di Pucci Violi

sabato 3 marzo 2018

Come spiegare ai bambini la raccolta differenziata

Ecco una storia per parlare ai bambini della scuola d'infanzia dell'importanza della raccolta differenziata. Il racconto è breve, sono le illustrazioni di Pucci Violi a parlare e a infondere gioia e tenerezza.
Illustrazioni di Pucci Violi

giovedì 1 marzo 2018

Lettura per esercitarsi con le doppie consonanti

Poesia per il papà, adatta ai bambini più piccoli

Illustrazione di Emanuela Carletti
Papà tienimi in braccio
a stare in piedi, ancora non ce la faccio.

Raccontami una bella favola
siediti vicino a me a tavola.

Fammi sentire le tue grandi mani
che mi accompagnano verso il domani.

Il mio linguaggio è ancora ingarbugliato
ma vorrei dirti tutto d’un fiato...

poche parole mi escon soltanto:
papà ti voglio bene, tanto tanto.

© Vivacemente