Vivacemente insieme

Vivacemente insieme

venerdì 22 settembre 2017

La scoperta del quinto gusto: umami

A completare i quattro gusti apprezzabili dal palato umano (dolce, amaro, acido, salato) è stato aggiunto, non molti anni fa, il quinto gusto chiamato umami.
La sua esistenza ipotizzata agli inizi del 1900 in Giappone è stata in seguito smentita e solo in tempi più recenti confermata. Per intenderci, si tratta di un sapore rappresentato dal gusto intenso del brodo. Anche il parmigiano ha gusto umami.

Illustrazione di Maria Mantovani

I quattro gusti

Ecco i quattro gusti apprezzabili dal palato umano: dolce, amaro, acido, salato.

Filastrocca con parole contenenti GL

Lavoretto col contenitore delle uova

Cornicette divertenti per bambini

mercoledì 20 settembre 2017

Come spiegare ai bambini le emozioni primarie

Guidare i bambini in un percorso atto a comprendere e gestire le emozioni, significa aiutarli a:
- capire loro stessi e il modo di esprimersi
- comprendere gli altri e a relazionarsi meglio nei vari contesti
- gestire le ansie e le paure
- utilizzare l'intelligenza emotiva per sviluppare doti come intuizione e pensiero creativo.

Ecco una scheda utile per spiegare ai bambini le emozioni primarie.

Comprendere la differenza tra emozioni e sentimenti

Aiutare i bambini a comprendere la differenza tra emozioni e sentimenti, significa aiutarli a sviluppare la loro intelligenza intrapersonale e interpersonale (che insieme costituiscono l'intelligenza sociale). Queste abilità sono importanti per rapportarsi in maniera equilibrata con gli altri in qualsiasi contesto sociale.
I bambini che incontrano difficoltà a comprendere le emozioni e a gestirle vanno aiutati e sostenuti ancora più degli altri che dimostrano un maggior livello di empatia. I bambini meno empatici e con difficoltà a cogliere gli stati emozionali, vanno eventualmente indirizzati a psicologi esperti al fine di individuare eventuali caratteristiche assimilabili a un quadro Asperger.
Per saperne di più consulta l'etichetta:  

Una piacevole sorpresa

La più repentina delle emozioni


La sorpresa è un'emozione improvvisa e di breve durata. Viene innescata da un evento del tutto inaspettato. Ci infiamma per poi dissolversi in fretta.

Lo stupore di fronte a qualcosa, di cui siamo totalmente impreparati, può essere determinato da qualcosa di positivo o negativo. 
Anche quando la sorpresa mostrerà l’aspetto positivo (amici nascosti dietro al divano per una festa di compleanno) ad alcuni resterà addosso una sensazione di imbarazzo dovuto al disagio che si prova nel non sentirsi più padroni di se stessi.
Il tratto singolare della sorpresa è proprio la sensazione di distacco da sé, accompagnata dalla mancanza di controllo del proprio corpo. Infatti spesso si generano reazioni strane che ci possono far apparire ridicoli: gli occhi si sgranano, le pupille si dilatano, la sopracciglia si inarcano, la bocca si spalanca.
Darwin ci dimostrò che, anche se a noi piace l’idea di essere alla guida dei nostri corpi, in realtà molto siamo più simili a semplici passeggeri.