lunedì 13 settembre 2021

Solidarietà e conseguimento dei diritti umani

Martin Luther King organizzando una protesta che mobilitò la città di Montgomery e il sistema dei mezzi pubblici di trasporto, scese in campo a sostegno di Rosa Parks (che era stata incarcerata) per difendere i diritti civili e rivendicare il principio di uguaglianza tra tutti gli esseri umani.

La disobbedienza civile spiegata ai bambini

Rosa Parks, figura-simbolo del movimento per diritti civili, divenne famosa per essersi rifiutata di cedere il suo posto a sedere a un uomo bianco, su un autobus a Montgomery, nel 1955.
Venne arrestata per la sua disobbedienza alla legge, in vigore in quegli anni in America. 

Oggi definiamo il suo gesto un atto di "disobbedienza civile": Questa è una forma di disobbedienza non violenta, tesa a infrangere norme inique che non tutelano l'uguaglianza e la parità dei diritti.

Dopo l'arresto di Rosa Parks, per solidarietà, iniziò il boicottaggio dei bus generando il collasso del sistema dei mezzi pubblici di trasporto. La protesta, guidata da Martin Luther King, durò per 381 giorni; dozzine di pullman rimasero fermi per mesi finché non venne rimossa la legge che legalizzava la segregazione.
Rosa Parks, mantenendo un atteggiamento calmo, pacifico e dignitoso, rifiutò di muoversi e di lasciare il suo posto, rivendicando diritti, dignità e libertà.

Martin Luther king, Nobel per la Pace

Martin Luther King è stato un attivista, politico e pastore protestante statunitense, leader del movimento per i diritti civili degli afroamericani.

È stato insignito del Premio Nobel per la Pace nel 1964.  

No alla segregazione ed emarginazione

"Vorrei essere ricordata come una persona che voleva essere libera... così anche gli altri sarebbero stati liberi."
Rosa Parks (Tuskegee 1913 - Detroit 2005)

Non permettiamo che nel mondo prendano il sopravvento forme di segregazione ed emarginazione.

Rosa Parks e i diritti civili

Rosa Parks stava tornando a casa dopo il suo pesante turno di lavoro, come sarta in un grande magazzino. Rosa, non trovando posti liberi nel settore riservato agli afroamericani, decise di sedersi al primo posto dietro alla fila per i bianchi, nel settore dei posti "comuni".
Subito dopo di lei salì un uomo bianco, che restò in piedi.
Dopo qualche fermata l’autista chiese a Rosa di lasciare libero quel posto. Lei non si scompose e rifiutò di alzarsi con dignitosa fermezza. 

Rosa Parks è considerata "The Mother of the Civil Rights movement"

Nel 1999 conseguì un'onorificenza accompagnata da queste parole: "mettendosi a sedere, si alzò per difendere i diritti di tutti e la dignità dell'America".

L'importanza della libertà, dignità e non violenza

 
Ripropongo due pagine realizzate per VivacementeDue, già diversi anni fa, in cui si parlava del grande Mahatma Gandhy. 

Gandhi ci offre ottimi spunti per parlare ai bambini dell'importanza di essere liberi, di avere sempre un pensiero critico, di non essere succubi di nessuno, e neppure schiavi di cattive abitudini che finiscono con l'imprigionare un individuo come se fosse in un carcere.

mercoledì 11 agosto 2021

venerdì 16 luglio 2021

giovedì 15 luglio 2021