Vivacemente insieme

Vivacemente insieme

sabato 11 luglio 2015

Totò fa ridere grandi e piccini

Antonio De Curtis, in arte Totò
C'è un tipo di comicità che si basa sullo storpiamento delle parole.
Leggete queste battute di Totò insieme ai bambini e aiutateli a individuare la parola inesatta, per trovare poi quella giusta.

I farmacisti vendono il cotone idrofobo.

Mi sono fatto male al pipistrello della mano.

Nello spazio non c'è la forza di gravidanza.

Ma vi pare giusto che uno alza la testa e dal cielo gli arriva uno sputnik nell'occhio?

Ho cercato di fermarlo con forza. C'è stato un vero colluttorio.

Siete uno scrittore, lo so: avete tutti i sintomi del trammaturco.

Ho preso una botta al malleolo del cervello e per poco non mi veniva la meninge. Ma pensiamo alla salute!

Sono caduto e mi sono fatto male al vòmero.

Sto male, ho una colica apatica.

In Italia c'è peluria di ragionieri, ma per chi vuole sempre ragionare, il ragioniere è necessario.

C'è stato un terremoto un po' sussultorio, un po' reclusorio. Sapete come sono questi terremoti.

Battute tratte dal libro "Parli come badi" edizioni La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento